FacebookTwitter

Indicatori di violenza

 

Alcuni comportamenti che ci permettono di riconoscere una relazione violenta sono:

 

L’ingiuriare e lo schernire pesantemente

Il mettere in imbarazzo anche in presenza di familiari, amici o conoscenti

L’accusare

L’urlare contro la persona o i figli

Il rivolgere gesti umilianti

Utilizzare le minacce e le intimidazioni

Mostrare la propria forza fisica per intimidire

Distruggere oggetti, lanciare cose

Schiaffeggiare, afferrare, strattonare, spingere, calciare, colpire con pugni, bastonare, mordere, bruciare, soffocare

Manipolare i bambini

Non aiutare nella cura dei bambini o della casa

Colpevolizzare

Minacciare di negare il denaro

Minacciare di ucciderla o danneggiarla

Minacciare di uccidersi

Minacciare di lasciarla

Minacciare di sottrarle i bambini

Obbligare a fare qualcosa o a prendere delle decisioni contro la propria volontà e colpevolizzare qualora l’altro non sia d’accordo

Prendere da solo le decisioni

Pretendere l’obbedienza

Non ascoltare l’altro o non rispondere

Affermare di essere sempre nel giusto

Non rispettare le opinioni, i sentimenti ed i diritti dell’altro

Manipolare il senso delle parole o delle azioni dell’altro

Calunniare i familiari o gli amici dell’altro

Essere estremamente geloso

Impedirle di vedere amici o parenti

Stabilire cosa la persona possa fare e cosa no, dove possa andare e dove no

Mentire, nascondere, ingannare

Sostenere che l’altro mente o nasconde

Non assumersi responsabilità

Minimizzare le conseguenze delle proprie azioni

Negare la violenza

Abusare di alcol o droghe

Controllare

Chiamare ripetutamente o seguire

Rifiutarsi di andare via quando gli viene richiesto

Creare un clima di tensione, paura, imprevedibilità

Usare la sessualità per punirla o degradarla

Utilizzare la coercizione per ottenere sesso

Come sostenere il centro aiuto donna LILITH