FacebookTwitter

Empoli s’incontra’, ecco la cena delle Pubbliche Assistenze per Lilith

L’impegno civico non va in vacanza: al via le prenotazioni per martedì 12 luglio per la cena ‘Empoli s’incontra’, promossa, come da tradizione, dalle Pubbliche Assistenze di Empoli e la F.I.D.A.P.A a sostegno del Centro Aiuto Donna ‘Lilith’ al Parco di Serravalle. L’iniziativa si inserisce all’interno del programma di ‘Pubblicamente Insieme’, la kermesse estiva delle Pubbliche Assistenze che animerà tutta l’estate empolese (segui tutti gli eventi sulla pagina Facebook).   Il programma sarà scandito come segue: Ore 18,30 incontro sul tema “I figli della violenza”: per analizzare e comprendere le conseguenze della violenza, fisica e/o psicologica, sulle vittime indirette. Ore 20,30 inizio della cena solidale con il coinvolgimento di oltre 50 associazioni locali Alle 22 suonano i ‘Full Like an Agg’, una chiave nuova dai Beatles ai Polis..   Per prenotare o maggiori informazioni: 05719806 – segreteria@anpas.empoli.fi.it Costo cena: € 15,00 adulti – € 10,00 bambini Il Centro Aiuto Donna Lilith Il Centro Lilith delle Pubbliche Assistenze Riunite di Empoli nacque nel 2002 come risposta alle numerose richieste di aiuto da parte di donne che si erano presentate presso la sede dell’associazione e su richiesta del Comune di Empoli. Il centro fornisce da 14 anni fornisce alle donne che subiscono violenza all’interno delle mura domestiche un supporto psicologico, assistenza legale ed accoglienza quando l’incolumità della donna è fortemente a rischio. A questo scopo il Centro dispone di tre case rifugio pronte ad accogliere, per tempi brevi, le donne ed i loro figli in caso di emergenza. Il Centro fornisce anche una struttura transitoria di accoglienza, in attesa di definire con i servizi sociali e con la donna il progetto individualizzato di uscita dalla violenza. Il Centro Aiuto Donna Lilith si avvale inoltre dell’intera struttura delle Pubbliche Assistenze Riunite di Empoli, di cui è parte integrante. Il gruppo di lavoro è composto da figure professionali eterogenee, quali psicoterapeute, psicologhe, assistenti sociali e avvocati, che operano in concertazione per l’accoglienza della donna, il suo sostegno psicologico e legale e la progettazione, assieme alla donna stessa, di un percorso  per l’uscita dalla violenza che prevede un processo di acquisizione di consapevolezza di sé, delle proprie potenzialità e di reinserimento nell’attività lavorativa. Al gruppo operativo si affianca inoltre un gruppo con competenze specifiche nell’attività di formazione e di progettazione di interventi di sensibilizzazione e di prevenzione sul tema della violenza di genere. L’unione delle varie forze e competenze costituita dalla rete realizzata sul territorio permette una minore dispersione di energie e di tempi.
index
Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2016/07/07/empoli-sincontra-la-cena-delle-pubbliche-assistenze-lilith/
Copyright © gonews.it